Anatomia

Ovaio anatomia

Hits: 417

OVAIO: nella donna fertile  si presenta a forma e dimensioni di una mandorla del diametro di 2.5 cm x 1.4 cm. E’ molto mobile e può oscillare in alto ed in basso essendo fissato alla parete posteriore del lig. largo da una sottile plicatura della pagina posteriore del ligamento largo (il mesovario) e sospeso dai lig. utero-ovarico (o ligamento proprio dell’ovaio), tubo-ovarico e legamento sospensore dell’ovaio. In genere è sospeso sopra lo scavo del Douglas all’altezza dello stretto superiore del bacino e del promontorio sacrale, in una fossetta cellulo-adiposa (fossetta ovarica di Waldeyer) la cui parete posteriore è creata dalla biforcazione dell’a. iliaca comune e dall’uretere, anteriormente dall’inserzione del legamento largo alla fascia del m. otturatore interno ed in alto dai vasi iliaci esterni i quali separano la fossetta ovarica dal m. grande psoas ed in basso dalla porzione iniziale dell’a. uterina e a. ombelicale isolate o riunite in un tronco comune; perciò la fossetta ovarica costituisce un importante punto di repere per la legatura dell’a. uterina all’origine nei casi emorragia uterina inarrestabile. Nello strato cellulo-adiposo di base decorrono il nervo ed i vasi otturatori e questo spiega l’irradiazione agli arti inferiori del dolore provocato dalle annessiti. Nella pluripara l’ovaio può dislocarsi più in basso ed occupare una fossetta chiamta del Claudius che poggia sopra il m. piriforme, i vasi ipogastrici ed i nervi glutei superiori. Per questa via di comunicazione fra il bacino e la regione glutea può discendere l’ovaio nei rari casi di ernia ischiatica dell’ovaio. Il margine anteriore dell’ovaio (margine mesovarico) è aderente alla faccia posteriore del leg. largo e attraverso di esso passano ed attraverso di esso i vasi ed i nervi penetrano nell’ovaio e perciò è chiamato ilo dell’ovaio. Il margine posteriore dell’ovaio è libero in tutta la sua estensione ed è in rapporto con l’intestino tenue. Dal margine inferiore si diparte il lig. utero-ovarico mentre dal polo superiore si diparte il lig. sospensore dell’ovaio (o infundibolo ovarico) e il sottile lig. tubo-ovarico.

ARTERIA OVARICA: origina dall’aorta addominale, discende dalla regione lombare verso il margine laterale del lig. largo e raggiunge l’ovaio sul polo superiore avvolta in un prolungamento peritoneale dello stesso lig. largo (infundibolo pelvico o legamento sospensore dell’ovaio). Giunta al polo superiore dell’ovaio, l’a. ovarica fornisce l’a. tubarica laterale che costeggia il margine inferiore della tuba di Falloppio nel mesosalpinge dove si anastomizza con l’a. tubarica  mediale fornita dall’a. uterina. L’a. ovarica penetra nell’ovaio attraverso il mesovario e, a livello dell’ilo ovarico penetra nell’ovaio dopo aver fornito un secondo ramo tubarico che decorre orizzontalmente nel leg. largo al di sotto del mesosalpinge dove si anastomizza a pieno lume con l’omologo ramo proveniente dall’a. uterina. Nel mesosalpinge si forma quindi una doppia irrorazione: una superiore sotto il margine tubarico ed una inferiore sotto il margine inferiore mesosalpingeo. Numerose anastomosi collegano i due tronchi arteriosi e possono complicare interventi apparentemente semplici come l’annessiectomia e la sterilizzazione tubarica.

VENE: i plessi venosi del ligamento largo sono disposti alto, nel mesosalpinge, dove costituiscono   i plessi tubo-ovarici ed alla base del leg. largo dove costituiscono i plessi venosi uterini ampiamente anastomizzati con i plessi vescicali, vaginali e rettali. Altri plessi venosi uterini sono disposti lungo i margini dell’utero. I plessi intraligamentosi confluiscono nelle vene uterine satelliti della vena ipogastrica; le vene del lig. rotondo si gettano in parte nella v. ipogastrica inferiore ed in parte nella v. femorale; le vene ovariche circondano le arterie ovariche formandovi il plesso pampiniforme che confluisce nelle vene ovariche situate nell’infundibolo pelvico vanno a sboccare a destra nella vena cava inferiore e a sinistra nella vena renale.

LINFATICI: formano un ricco plesso paracervicale, uno alla base del legamento largo ed un altro nel mesosalpinge. Confluiscono in dotti collettori che schematicamente seguono: in alto i vasi ovarici e terminano nei linfonodi aortici destri e sinistri posti in prossimità dell’origine dell’a. mesenterica inferiore. Il gruppo medio  si riunisce in dotti collettori che accompagnano i vasi del ligamento rotondo e, dopo aver attraversato il canale inguinale,  sboccano nei linfonodi inguinali superficiali. Il plesso inferiore è il più importante e raccoglie i linfatici del collo dell’utero e della vagina. Decorrono con i vasi uterini e con l’uretere e terminano nei linfonodi iliaci esterni ed esterni vicino all’origine dell’a. uterina.

INNERVAZIONE: I nervi di utero, salpingi ed ovaio provengono dal simpatico toraco-lombare e dalle fibre  parasimpatiche che fuoriescono dai fori sacrali S2-S4. Queste fibre accompagnano i vasi distrettuali e formano il plesso utero-ovarico e utero-vaginale e il plesso cervicale di Lee-Franckenhäuser. Le fibre sensitive di utero, tuba e ovaio raggiungono il midollo spinale attraverso le radici posteriori di  T10-12, L1 e S2-S4.

L’ovaio ha una duplice funzionalità: steroidogenesi e gametogenesi.

 

References:

  1. Anatomia del Gray;   Zanichelli, 4ª edizione italiana, ISBN 88-08-17710-6
  2. Trattato di anatomia umana, Edi. Ermes, 4ª Edizione, ISBN 88-7051-285-1
  3. . Frank H. Netter, Atlante di anatomia umana, terza edizione, Elsevier Masson, 2007. ISBN 978-88-214-2976-7
  4. L. Testut e A. Latarjet, Trattato di Anatomia Umana, UTET, Torino, 1966,Vol VI: 503-556.
  5. P. Kamina, Anatomia Ginecologica e Ostetrica, Marrapese Editore – DEMI – Roma, 1975, 437-457


6 Comments

  1. Playmaker DJ is constructed to be a luxury entertainment company that specializes in weddings
    throughout Montana and Wyoming.

  2. If you desire to get much from this article then you have to apply
    these strategies to your won webpage.

  3. Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog
    and wished to say that I’ve truly enjoyed surfing around your blog posts.

    In any case I will be subscribing to your feed and I hope
    you write again soon!

  4. I just could not depart your web site prior to suggesting that I actually loved the standard info an individual provide
    for your visitors? Is going to be again frequently in order to check up on new posts

  5. An outstanding share! I’ve just forwarded this onto a friend who was doing a little homework on this.
    And he in fact ordered me dinner because I found it for him…
    lol. So let me reword this…. Thanks for the meal!!
    But yeah, thanks for spending some time to discuss
    this matter here on your web site.

  6. It’s hard to come by educated people about this topic, but you seem like you know what you’re
    talking about! Thanks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...