Ginecologia

Cistite e Infezioni urinarie (Urinary Tract Infection, UTI) in età pediatrica

Introduzione

Le infezioni dell’apparato urinario sono comuni sia nei bambini che negli adulti; considerando la popolazione con più di 5 anni circa l’8% delle femmine e circa l’1-2% dei maschi ne hanno avuta almeno una nella propria vita (1,2).

 La sigla UTI (Urinary Tract Infection) identifica un’infezione delle vie urinarie mentre la cistite propriamente detta è una patologia, infettiva o non, che interessa uno specifico segmento dell’apparato urinario e cioè la vescica. 

L’UTI invece può interessare diversi segmenti delle vie urinarie:

  • vescica (l’infezione della vescica è anche detta cistite),
  • reni (l’infezione di uno o di ambedue reni è chiamata pielonefrite),
  • ureteri (gli ureteri sono i condotti che convogliano l’urina da ciascun rene alla vescica, ma raramente sono sede di infezione),
  • uretra (l’uretrite è l’infezione dell’uretra, il condotto che porta l’urina fuori dalla vescica).

La più frequente fra queste patologie è la cistite che a sua volta si presenta in forma di di cistite batterica, cistite abatterica, batteriuria asintomatica, cistite interstiziale.

Etiopatogenesi: 

  1. Infezione batterica per via ascendente: nei bambini (come negli adulti), i batteri non si trovano normalmente nell’urina, però essi possono facilmente raggiungere l’uretra dalla cute perianale colonizzata dalle riserve intestinali. Inoltre nelle bambine la relativa minore lunghezza dell’uretra costituisce un fattore di maggiore sensibilità per la cistite rispetto ai maschietti (10:1). Ancora nelle bambine altri fattori favorenti le cistite sono le vaginiti, le vulvite e la coalescenza delle piccole labbra (vulvite adesiva).

L’Escherichia coli è l’agente patogeno più frequente (80-90%), seguito, in ordine di frequenza, da Klebsiella, Pseudomonas, Streptococco viridans, albus e saprofitico, Proteus, Stafilococco aureo, Salmonella, Miceti e Ossiuri.

2. Infezione batterica per via ematica: è molto rara: 2-3% di tutte le cistiti batteriche. 

Le cistiti batteriche non sono contagiose. 

Sintomatologia delle cistiti: nei ragazzi più grandi la cistite può causare gli stessi sintomi lamentati dagli adulti:  bruciore e/o dolore durante la minzione. Nelle bambine di età <3 anni i sintomi sono meno specifici; talvolta la febbre (di lieve entità, non superiore ai 38 °C) è l’unico sintomo rilevabile facilmente. Meno frequentemente si osservano ematuria, astenia, irritabilità e inappetenza (3,4).

Diagnostica: 

  • Urinocultura: é considerata positiva con cariche batteriche >105. Pus e leucociti (5-10 leucociti per campo) nelle urine  sono di solito presenti in caso di batteriuria significativa. 
  • Possono riscontrarsi inoltre densità urinaria diminuita, ematuria, proteinuria, urine maleodoranti, cilindri leucocitari ed aumento dei nitriti nelle urine, aumento della proteina C reattiva (PCR).

Terapia:

  • Monuril pediatrico bustine 2 gr (fosfomicina) 1-2 bustine
  • Nocist succo (mirtillo rosso + tè di Giava): 1-2 cucchiai al dì
  • Tantum rosa 3-12 anni lenitivo detergente intimo (Calendula + Zanthalene + Enotera): applicare localmente e sciacquare
  • Tantum rosa lenitivo salviettine
  • Ainara gel:  Glicerolo (E422), Polycarbophile, Carbopol, Parahydroxybenzoate di Metile Sodico (E219), Parahydroxybenzoate di Propyle Sodico (E217), Idrossido di Sodio, Acido Cloridico, Acqua Purificata. Senza Profumo.
  • Terapia idropinica: bere molti liquidi favorisce la diluizione della carica batterica e l’eliminazione del patogeno in tempi più brevi
  • Durante la fase acuta della cistite, si consiglia di acidificare le urine con sostanze come l’ammonio cloruro (Ammon C FN® fiale 10 ml per infusione ev in flebo elettrolitica),
Prevenzione: 
  • adottare una corretta igiene intima
  • evitare prodotti intimi profumati o irritanti
  • non trattenere l’urina per un tempo prolungato
  • indossare biancheria intima in cotone.
  • corretta idratazione
  • infine, quando necessario, integrare la dieta con mirtillo rosso e probiotici (5-6).

 

Bibliografia:
1. Ma JF, Shortliffe LM. Urinary tract infection in children: etiology and epidemiology. Urol Clin North Am. 2004 Aug;31(3):517-26, ix-x.
2. White B. Diagnosis and treatment of urinary tract infections in children. Am Fam Physician. 2011 Feb 15;83(4):409-15.
3. Davis A, et al. Investigating urinary tract infections in children. BMJ. 2013 Jan 30;346:e8654.
4. Fitzgerald A, et al. Antibiotics for treating lower urinary tract infection in children. Cochrane Database Syst Rev. 2012 Aug 15;8:CD006857.
5. Hidalgo G et al. Inhibition of Escherichia coli CFT073 fliC expression and motility by cranberry materials. Appl Environ Microbiol. 2011 Oct;77(19):6852-7.
6. Morelli L et al. Assessment of a new synbiotic preparation in healthy volunteers: survival, persistence of probiotic strains and its effect on the indigenous flora. Nutr J. 2003 Oct 9;2:11.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...