Sessualità

Vaginismo

Hits: 626

Il vaginismo è un disturbo sessuale e consiste in una contrazione riflessa e involontariadei muscoli del perineo, della vulva, dell’orifizio vaginale che impedisce o rende estremamente dolorosa la penetrazione durante il coito e spesso anche durante l’esplorazione ginecologica. Spesso i coniugi richiedono una consulenza ginecologica-sessuale per la mancata consumazione del matrimonio. Spesso la donna è stata visitata in precedenza da un ginecologo senza che sia stato messo in evidenza lo spasmo involontario della vagina per cui la mancata consumazione è stata attribuita ad una disfunzione sessuale del maschio (1,2). Molte donne che soffrono di vaginismo raggiungono comunque l’orgasmo attraverso la stimolazione clitoridea o il petting.

La fobia del rapporto sessuale che prova una donna con problemi di vaginismo si estende spesso anche ad altre disfunzioni sessuali, come diminuzione di  libido, scarso livello di eccitazione, mancanza di interesse verso il partner. Altre volte le paure travalicano il campo sessuale e invadono altre aree o attività, come ad esempio la paura di nuotare (specialmente nell’acqua alta), di prendere l’ascensore, degli animali e delle novità in genere. Per il resto, la paziente è in genere una donna dotata di vivace intelligenza ed anche dotata di forte carica sessuale e di femminilità. Il suo rapporto con i figli è particolarmente stretto, pressante e  compartecipativo, Il disturbo sessuale tende a provocarle ansia e depressione, oltre ad un caratteristico senso di colpa e di inadeguatezza personale e di perdita dell’autostima. La gravità del disturbo varia da persona a persona. Il vaginismo può essere paragonato al riflesso dell’occhio che chiude la palpebra quando un oggetto viene verso di esso.

muscoli e nervi perineali

Etiologia:

è soprattutto di ordine psico-emotivo. E’ la paura dell’introduzione di un corpo estraneo che può violentare il proprio corpo o la propria personalità. Il partner è identificato come il violentatore. Spesso è il ricordo di una violenza subita anche per necessità come un intervento chirurgico come l’emorroidectomia. Infatti gli organi vescico-retto-vaginali hanno innervazioni comuni ed il dolore subito in uno solo di questi singoli organi va riferito a tutto l’apparato genito-urinario (3-5).

muscoli perineali

1. fattori psicologici:

  • · abuso sessuale passato, che farà credere alla donna che il sesso è immorale o volgare, specialmente quello che le farà perdere la “verginità”.
  • · psicologicamente, per molte donne la verginità rimane un valore che sono pronte a difendere non solo per motivi sociali, ma anche per motivi propri, interiori e strutturali.

2. cause organiche: la flogosi dell’apparato genito-urinario è la più frequente ed il primo fattore etiologica da diagnosticare ed eliminare con adeguata terapia medica. Frequente è il riscontro di un imene fibroso o di un setto vaginale incompleto che richiedono una terapia chirurgica. Più raramente si riscontra una  vestibolodinia disestesica, in cui esiste un’ipertrofia membraniforme della forchetta, causa di dolore alla penetrazione e di contrazione riflessa dei muscoli perineali. La terapia è l’ablazione della ipertrofia della rima vulvare. Altre patologie da ricercare rientranoi nel guppo della malformazioni.

Tab. 1 – Etiologia del vaginismo
Ortodossia   religiosa

Sessualità  =  peccato

Trauma   sessuale

Subito in epoca pre-sessuale

Terapia   o diagnostica rettale

supposte, fecaloma,   emorroidectomia

Dispareunia

anche per il solo ricordo

Omosessualità   latente

complesso di Lisistrata

Disturbi   della personalità

“la bella addormentata nel bosco”:   apatica e narcisista

“Brunilde la guerriera”: vuole   dominare e odia sentirsi “oggetto”.

“Sindrome dell’ape regina”:  completamente dedita allo sviluppo della prole. Detesta il partner che intende sottrarre   qualcosa di lei alla cura dei figli.

Tab. 2    – Clinica del vaginismo
Vaginismo superficiale: costrizione dei muscoli   bulbo-cavernosi (7)
Vaginismo profondo: costrizione dei muscoli elevatori dell’ano
 All’esplorazione   vaginale la paziente:
  • rinserra le ginocchia
  • accentua la lordosi lombare
  • contrae i  glutei
  • contrae i mm.  cervicali in epistotono, come sulla sedia del dentista

Tab. 3  – Approccio diagnostico

1. Ottenere la fiducia e la tranquillità della paziente. Molte donne raccontano purtroppo di essersi sentite svalorizzate o incomprese da atteggiamenti medici tendenti ad una banalizzazione della situazione.
2. Indagare con attenzione Paura del pene
Paura dell’aggressività dell’uomo
Paura dell’eiaculazione come “sozzura”
Paura di essere un “oggetto”
3. Non forzare l’ingresso vulvare
4. Eventuale visita in narcosi

Terapia: ha come scopo primario la modificazione della causa immediata del disturbo: la fobia alla penetrazione e la reazione muscolare condizionata..

A. Perchè questo traguardo venga raggiunto, deve essere rimossa la riluttanza fobica alla penetrazione vaginale, attraverso un training autogeno che la donna pratica con l’aiuto di fantasie guidate ad immaginare la penetrazione come un evento piacevole, dolce e delicato come un pistillo nel calice di calle.

Auto-esplorazione e auto-stimolazione. Dopo una decina di sedute di training autogeno, alla donna vengono consigliate manovre di di auto-esplorazione e di auto-stimolazione, che hanno lo scopo di migliorare la conoscenza delle reazioni del proprio corpo alla stimolazione e rimuovere la fobia della penetrazione.

C. favorire la comunicazione fra coniugi sui temi della sessualità, in modo che entrambi siano consapevoli di ciò che più soddisfa ciascun membro della coppia nel rapporto sessuale, dei suoi desideri e dei suoi bisogni. Vanno stabilite delle attività gratificanti da fare insieme ed ognuno dei partners può richiedere all’altro dei comportamenti affettuosi e delle attenzioni particolari, che non riguardino la vita sessuale.

D. Esercizi di Kegel: si contraggono i muscoli elevatori dell’ano come quando si vuole bloccare la minzione. Si tengono in contrazione e quindi si rilasciano per 10 secondi  per una decina di volte per 3-4 volte nell’arco della giornata. Particolari attrezzi come il bilanciere di Kegel o i coni vaginali di Plevnik in materiale plastico di peso progressivo che devono essere inseriti in vagina e opportunamente trattenuti esercitando una contrazione della muscolatura perineale; amplificano l’efficacia terapeutioca di detti esercizi.. Il manometro di Kegel è stato proposto dall’autore degli esercizi per monitorarne l’efficacia.

 

bilanciere di Kegel

 

muscoli perineali

E. successivamente si può procedere con l’uso di dilatatori vaginali di dimensioni crescenti, che vengono delicatamente e con gradualità inseriti in vagina sotto il controllo della paziente, del ginecologo, dalla donna stessa o del partner.

F. La ripresa dei rapporti sessuali dovrà essere graduale e preferendo le posizioni latero-laterale o a gambe intrecciate o con la donna sopra appoggiata al petto dell’uomo e successivamente  “a smorzacandela” sempre con la donna sopra che regola la penetrazione (5,6).

posizione “a smorzacandela”

donna sopra

  .

posizione del missionario

Tecniche di inseminazione artificiale per superare eventuali problemi di infertilità.

References:

  1. Volpicelli V., Volpicelli T., D’Antò V., Tolino A.: “Il rapporto ginecologo/paziente nella richiesta sessuologica”. Atti SIGO 2000; Vol. II:255-267.
  2. Volpicelli V.: “La sessualità in ginecologia”.  3° Congresso Nazionale di Fitoterapia e Fitofarmacologia, Napoli, 2000.
  3. ^Kaplan H.S., (1974) Le Nuove Terapie Sessuali Bompiani, Milano
  4. ^ Jannini E.A.,Lenzi A., Maggi M.A.(2007) Sessuologia medica. Trattato di psicosessuologia e medicina della sessualità. Elsevier, Milano.
  5. ^ Simonelli C. (a cura di), (2000) Diagnosi e trattamento delle Disfunzioni Sessuali. Franco Angeli, Milano
  6. AA.VV., (2004) Il kamasutra illutrato­. Ananga-ranga­. Gremese      Editore, Roma. ISBN 978-88-8440-310-0

  7. Bacarr      J., (2005) L’arte giapponese del sesso. Manuale per aspiranti geishe.      Castelvecchi, Roma. ISBN 978-88-7615-084-5

  8. van der Velde J. Laan E. Everaerd W.: “Vaginismus, a component of a general defensive reaction. An investigation of pelvic floor muscle activity during exposure to emotion-inducing film excerpts in women with and without vaginismus”. International Urogynecology Journal of Pelvic Floor Dysfunction, 12, 328-331, 2001

******************************************************************************************************************

Queste pagine fanno parte del sito fertilitycenter.it in internet da marzo 2011. I testi, le tabelle, i disegni e le immagini pubblicati in queste pagine sono coperte da copyright ma a disposizione di tutti per copia e riproduzione purchè venga citata la fonte con link al sito www.fertilitycenter.it.

Ringrazio i lettori per la loro cortese attenzione e li prego di voler comunicare le loro osservazioni e consigli su eventuali errori o esposizioni incomplete.

Grazie. Enzo Volpicelli.


11 Comments

  1. Very nice post. I just stumbled upon your weblog and wanted to
    say that I have truly enjoyed surfing around your blog posts.
    In any case I will be subscribing to your rss feed and I hope you write again very soon!

  2. As the admin of this site is working, no hesitation very quickly
    it will be renowned, due to its feature contents.

  3. I was recommended this blog by my cousin. I’m not sure whether this post
    is written by him as no one else know such detailed about
    my trouble. You are amazing! Thanks!

  4. Hey would you mind letting me know which hosting company you’re working with?
    I’ve loaded your blog in 3 different browsers and I must say
    this blog loads a lot quicker then most. Can you suggest a
    good web hosting provider at a reasonable price?
    Thanks, I appreciate it!

  5. I visited various sites but the audio feature for audio songs
    current at this web site is truly fabulous.

  6. My family every time say that I am wasting my time here at web, but I know I
    am getting experience all the time by reading such nice content.

  7. Every weekend i used to pay a quick visit this web
    page, for the reason that i want enjoyment, since this this web
    page conations genuinely good funny data too.

  8. hello!,I love your writing so a lot! percentage we be in contact more about your article on AOL?
    I need a specialist in this space to solve my problem. Maybe that’s
    you! Having a look forward to see you.

  9. I am regular visitor, how are you everybody?

    This post posted at this site is actually nice.

  10. Very descriptive blog, I enjoyed that bit. Will there be a part 2?

  11. It’s very trouble-free to find out any matter on web as compared to textbooks, as I found this post at this web site.

Rispondi a ChrissyWGentery Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...