Puerperio

Ricette da cucina in gravidanza e puerperio

Hits: 164

Zuppa di fave piselli e carciofi

Ingredienti per 4 persone

  • Aglio 2 spicchi
  • Brodo vegetale 1,5 lt
  • Carciofi 4
  • Cipolle o cipollotti freschi 4
  • Fave fresche e sgranate 200 gr
  • Limoni il succo di 1
  • Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • Pane casereccio 4 fette
  • Piselli freschi sgranati 250 gr
  • Prezzemolo tritato 2 cucchiai
  • Scarola (indivia) 1 cespo

Preparazione:

  • Pulire o carciofi utilizzando alla fine solo i cuori, e immergeteli in acqua e aceto
  • Scottate le fave nel brodo bollente, scolatele con una schiumarola e privatele della membrana sterna
  • Scottate poi nello stesso brodoanche I piselli e poi sgocciolateli (evitate questa operazione se utilizzate piselli surgelati).
  • Mondate e tritate i cipollotti, poi soffriggeteli con l’olio, e uno spicchio di aglio schiacciato ed unitevi la scarola, precedentemente mondata e tagliata a pezzetti ed i carciofi. Fate rosolare per 5 minuti e poi unitevi anche le fave e i piselli
  • coprite le verdure con il brodo, salate, pepate e fate cuocere per circa 15/20 minuti (aggiungendo del brodo se occorre).
  • Nel frattempo tostate le 4 fette di pane, strofinatele con lo spicchio di aglio rimasto, e poi formate dei crostini tagliandole a triangolini. Disponete i crostini dividendoli, in quattro piatti fondi, cospargeteli con del pepe macinato e irrorateli con dell’olio
  • Versate in ogni piatto la zuppa bollente di fave, piselli e carciofi
  • Aggiungere prezzemolo tritato
  • Servite immediatamente.

Le fave forniscono al nostro organismo una buona quantità di potassio, magnesio, ferro, selenio, rame e zinco; inoltre sono ricche di proteine, vitamine, fibre e sali minerali; risultano essere i legumi con meno calorie. Le fave, in alcuni individui con carenza di un enzima particolare (tale G6PD), possono fare insorgere una malattia chiamata favismo, che causa crisi anemiche anche gravi. Generalmente il favismo viene individuato in tenera età, ma ciò non può escludere che si possa presentare anche in soggetti adulti.

 

 

Pollo al curry e paprika: piatto iperproteico, ipocalorico, saporito. Valore nutrizionale per porzione: Kcal 261; proteine gr 30, grassi gr 14 (di cui saturi 3), carboidrati gr 4, colesterolo mg 112.

Ingredienti per 4 persone:

  • pollo (spellato) gr. 1.000
  • porri 2
  • spicchio d’aglio
  • curry 3 cucchiaini
  • paprika dolce 3 cucchiaini
  • olio di oliva 3 cucchiai
  • limone 1
  • brodo vegetale 700 ml
  • sale q.b.

Preparazione:

in una ciotola mettere il curry, la paprika, la buccia grattugiata del limone, ½ limone spremuto, i porri e l’aglio tritati, l’olio e il sale. Mescolare bene e versare il tutto sul pollo disposto in un ampio tegame. Versare sopra il brodo vegetale. Coprire e portare a ebollizione con fuoco vivo. Scoperchiare e portare a cottura con fuoco lento (circa 60 minuti).

 

Budino al cioccolato: valore nutrizionale su 100 gr: 94 Kcal, 0.9 gr di grassi, 4,1 gr di proteine e 14,8 gr di carboidrati.

  • 1 litro di latte, possibilmente intero
  • 4 uova
  • 8 cucchiai colmi di zucchero
  • 6 cucchiai colmi di farina
  • a scelta per aromatizzare: vaniglia, cannella, cardamomo o coriandolo
  • 1 tavoletta da 100 g. di cioccolato fondente

Preparazione: Rompete le uova in una casseruola,versate lo zucchero sulle uova e poi sbattetele fino ad ottenere un composto spumoso e biancastro, e poi unite la farina e sbattete ancora. Unite il latte poco a poco continuando a sbattere per diluire il composto uovo-zucchero-farina con il latte. Unite ciò che avete scelto di usare per aromatizzare il budino (nelle foto si è usato il cardamomo), e poi mettete la casseruola sul fuoco moderato mescolando continuamente. Fatelo cuocere fino a quando raggiunge la bollitura, e fatelo bollire per un minuto. Eliminate gli aromi solidi. Versate metà del budino caldo in ciotoline, e lasciatelo raffreddare. Spezzettate la tavoletta di cioccolato, unitela al rimanente budino bianco, e mescolate fino a che non si sarà sciolto. Versate anche il budino al cioccolato in ciotoline e fatelo raffreddare. Una volta freddo mettete il budino a solidificare completamente in frigorifero. Servite accompagando con biscotti.

 


Pagine 1 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...