Novità

Vitamina E (tocoferolo)

Hits: 14

La vitamina E, o tocoferolo, è la più comune e diffusa delle vitamine nel corpo umano. Vitamina liposolubile, viene accumulata nel fegato e  rilasciata in circolo  quando il suo utilizzo diventa necessario.

La vitamina E è sensibile al calore e alla luce, quindi tende a degradarsi in presenza di alte temperature.

La vitamina E, o tocoferolo, è molto diffusa negli alimenti, soprattutto nei frutti oleosi (come le olive, le arachidi, il mais) e nei semi di grano. La si trova anche nei cereali, nelle noci e nelle verdure a foglia verde.

L’assorbimento del tocoferolo avviene prevalentemente nella parte mediale dell’intestino tenue per diffusione passiva. Come tutte le vitamine liposolubili anche l’assorbimento del tocoferolo necessita un’adeguata emulsione e solubilizzazione micellare. Le forme esterificate vengono idrolizzate probabilmente da un’esterasi della mucosa duodenale e la forma alcolica così ottenuta viene assorbita. L’assorbimento del tocoferolo può dunque avvenire soltanto in presenza di sali biliari e grassi. L’efficienza di assorbimento è bassa e variabile (20÷60%) e diminuisce all’aumentare dell’apporto. Una volta assorbita la vitamina E  passa nella circolazione linfatica associata ai chilomicroni (45%); si concentra poi nei chilomicroni remnants che la rilasciano al fegato (principale organo di deposito). All’interno degli epatociti viene incorporata nelle VLDL (11%) nascenti, dalle quali passa poi alle LDL (65%) e HDL (24%). Il trasporto dei tocoferoli mediante le lipoproteine ha diverse implicazioni:

  • gli acidi grassi polinsaturi sono protetti dall’attacco dei radicali liberi;
  • La concentrazione plasmatica di tocoferoli dipende non solo dall’apporto alimentare ma varia anche in funzione della concentrazione di lipoproteine.

Il tocoferolo è presente anche negli eritrociti (globuli rossi) dove si concentra specialmente nelle membrane (15÷25% della concentrazione plasmatica).

Le lipoproteine effettuano il trasporto dei tocoferoli ai diversi tessuti, tra cui fegato, polmoni, cuore, muscoli e tessuto adiposo.

Funzioni della vitamina E: 

  • ha eccellenti proprietà antiossidanti in vivo e in vitro. Infatti, nel corpo umano riduce la presenza di radicali liberi e favorisce il rinnovo cellulare;
  • viene aggiunta come antiossidante nella lavorazione e conservazione degli alimenti.   
  • interviene nell’omeostasi della coagulazione.  
  • insieme ad altri antiossidantii, nella terapia dell’oligoastenospermia migliora la motilità degli spermatozoi e , come la vitamina C, protegge la membrana degli spermatozoi sperma dai danni ossidativi dei radicali liberi; induce un aumento del PR (1,2).
  • Le sue caratteristiche la rendono un importante strumento di prevenzione neoplastica e per ridurre i danni da inquinamento ambientale.   

Il fabbisogno giornaliero di vitamina E si aggira attorno agli 8-10 mg.

La carenza di vitamina E è in genere collegata a una situazione di malnutrizione e nei soggetti più giovani può provocare difetti nella crescita e nello sviluppo. In generale, la mancanza di vitamina E può essere alla base dell’insorgenza di disturbi al sistema nervoso e problemi al metabolismo generale.

L’eccesso di vitamina E è raro ed è può causare un aggravamento dell’ipertensione arteriosa e  ipotiroidismo con senso di stanchezza e disturbi digestivi.

Nomi commerciali:

  • Evion® cpr  masticabili
  • Rovigon® cpr masticabili (Vitamina A + E)

 References:

  1. Wang SWang GBarton BEMurphy TFHuang HF .Beneficial effects of vitamin E in sperm functions in the rat after spinal cord injury.J Androl. 2007 Mar-Apr;28(2):334-41. Epub 2006 Nov 1.
  2. .Influence of reactive oxygen species on human sperm functions and fertilizing capacity including therapeutical approaches. Chen SJ, Allam JP, Duan YG, Haidl G.Arch Gynecol Obstet. 2013 Jul; 288(1):191-9. Epub 2013 Mar 30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...