Gravidanza

Gravidanza extra-uterina

Hits: 466

GRAVIDANZA ECTOPICA (TUBARICA)
Per gravidanza ectopica  si intende una gravidanza in cui l’impianto è situato in una sede diversa da quella fisiologica, la cavità endometriale. Anche la gravidanza “normale” nelle fasi iniziali  è da considerare “extrauterina” perchè normalmente l’uovo fecondato rimane per 2-5 giorni nel lume tubarico prima di giungere e annidarsi nella cavità uterina. Nel linguaggio comune, il termine gravidanza ectopica viene impropriamente usato come sinonimo di gravidanza extrauterina e, più comunemente, come sinonimo di gravidanza tubarica.  Di quest’ultima tratteremo in questo articolo riservando ad altri articoli la trattazione particolare della gravidanza ovarica, addominale, angolare (impianto a livello di un corno uterino), cervicale (impianto nel canale cervicale). anche la gravidanza complicata da placenta previa dovrebbe rientrare nella categoria delle gravidanze ectopiche essendosi l’impianto verificato sul segmento inferiore dell’utero.

Tab. 1 – CLASSIFICAZIONE e FREQUENZA GEU
Tubarica
95%
Ovarica
2%
Addominale
1%
Cervicale
0.5%
Interstiziale
0.2%
Gravidanza eterotopica
Molto rara
Frequenza della gravidanza ectopica:
La frequenza della gravidanza extrauterina media è del 2%.  Il rischio di avere una gravidanza extrauterina aumenta con l’età della donna (13) ma diminuisce col crescere della parità. Secondo uno studio retrospettivo coordinato dall’Ospedale San Paolo di Milano  e Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia sulle cartelle di dimissione degli Ospedali della Lombardia le GEU hanno una frequenza di  8.7/1.000 gravidanze e progrediscono con l’età delle paz. fino ad un massimo di 13.5/1.000 gravidanze nelle gravide fra i 40 e 50 anni (v. graf.1) (13). Le GEU sono in costante aumento negli ultimi decenni passando dal 4,5‰ nel 1970 al 16,4‰ del 1990 (4,5) sia per un incremento dei fattori di rischio come le COH impiegate nelle tecniche di PMA e per l’aumento delle malattie a trasmissione sessuale che, paradossalmente, per una migliorata terapia antibiotica. Infatti nell’era preantibiotica quasi sempre si verificava l’occlusione della tuba e pertanto era scongiurato il rischio di una gravidanza ectopica in quanto la donna diventava sterile. E’ però contemporaneamente diminuita la mortalità per GEU passata dallo 0,3% del 1970 allo 0,05% del 1990.
Circa il 25% delle pazienti che si presentano con una gravidanza extrauterina sono primigravide, e circa il 20% hanno avuto in precedenza solo un aborto o un’altra gravidanza extrauterina.  E’ probabile, inoltre, che un certo numero di gravidanze extrauterine sfuggano alla diagnosi, perché l’uovo muore molto precocemente, il sangue si riassorbe e al tessuto culare si sostituisce un tessuto cicatriziale.

Pagine 1 2 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...