Gravidanza

Asma e gravidanza

L’allattamento al seno deve  essere  incoraggiato  in  quanto  i neonati ereditano la tendenza  verso  l’asma  e  l’allergia in percentuale 10 volte maggiore rispetto al gruppo controllo  e l’esclusivo  allattamento  materno  per  almeno  6  mesi,   può ritardare l’insorgere di tali problemi allergici  del  bambino.  Nel latte materno è  presente  meno  del  4%  della  teofillina assunta per via  orale.  I  broncodilatatori  assunti  per  via inalatoria vengono scarsamente assorbiti per via sistemica, per cui probabilmente non sono escreti nel  latte  materno,  mentre soltanto piccole quantità dei corticosteroidi assunti  per  via orale passano nel  latte  materno.  Tali  farmaci  sono  quindi controindicati per le donne che allattano.

 


Pagine 1 2 3