Chirurgia, ISG, PMA

Isterosalpingografia

Isterosalpingografo tradizionale

L’isterosalpingografia (ISG) è un esame strumentale che permette lo studio morfologico della cavità uterina e delle tube.  

Costituisce il “gold standard” diagnostico per valutare la pervietà e le caratteristiche endoluminali delle tube di Falloppio ed in questo non è ancora stata superata da nessuna delle più moderne tecniche endoscopiche di LPS e ISC (1). 

Leggi l’intero articolo

Eco, ISG

Isterosonografia

Isterosonografia (HSG): è un esame della cavità uterina eseguita mediante l’uso dell’ecografia e mezzo ecoriflettente introdotto in cavità, il più antico dei quali è costituito da acqua  miscelata ad aria. I nuovi mezzi di contrasto sonografico migliorano un poco la chiarezza delle immagini (Echovist, Shering SH U 450, formato da sferule di galattosio) oppure 20 cc di una soluzione di destrano 60 con aggiunta di idrocortisone, o attualmente Albumina umana al 5% ecosonoscente (Albunex della Mallinckrodt Inc., St Louis, MO 63042 USA).

L’HSG  rappresenta il gold standard per la diagnosi polipi endometriali e iperplasia endometriale mentre la ISG presenta una sensibilità del 50% (21).   L’HSG consente l’identificazione  dei miomi sottomucosi; presenta una sensibilità del 75% per la diagnosi di malformazioni uterine vs. il 44% di ISG e l’ETV  (12,13,21).  La sensibilità diagnotica per idrosalpinge (2), appendicite acuta (5)  e biometria ovarica presenta una sensibilità dell’85% (6). L’HSG presenta un basso grado di accuratezza nello studio delle aderenze intracavitarie (sindrome di Ascherman) presentando una percentale di sensibilità del 75% come la isterosalpingografia, mentre la ETV ha 0% di possibilità diagnostica (9-11).  Inoltre consente lo studio delle metrorragie anomali (AUB) che, proprio a causa del sangue in cavità, non è possibile esaminare con la classica isteroscopia (14). Con la sonoisterosalpingografia si può porre diagnosi estemporanea di adenocarcinoma dell’endometrio (fig. 1) in corso di HSG effettuata di routine;  ma tale tecnica è assolutamente controindicata nei casi in cui si sospetti la presenza di una neoplasia endometriale per il probabile rischio di disseminazione intraperitoneale di cellule neoplastiche attraverso le salpingi  (15.17). Attualmente la HSG viene sempre più frequentemente utilizzata come indagine di primo approccio, semplice, di basso costo, relativamente sicura e ben accetta  nelle coppie infertili per lo studio intracavitario e per valutare la pervietà tubarica. I risultati della HSG concordano nel 70% con l’ISG e nel 94% dei casi con la cromosalpingoscopia durante laparoscopia (19-26).

Tecnica: Si iniettano 5-20 ml di m.d.c. con catetere di Foley o meglio con cateteri a tale scopo progettati come il H/S Ellittosphere catheter set (Ackrad Laboratories, Inc. 70 Jackson Drive, Cranford, N.J. 0716 USA Tel. 908-276-6390; fax 800-293-9476) che permette la contemporanea utilizzazione della sonda vaginale. La Ackrad Laboratories ha messo a punto un sistema progettato apposta per la isterosonografia: Starter Kit for Hysterosonography.

Leggi l’intero articolo