Anatomia

Uretra femminile – anatomia normale

Hits: 39

URETRA:  è un piccolo condotto cilindrico muscolo-membranoso lungo, nella donna, 3-4 cm  che si estende verticalmente dall’alto in basso e da dietro in avanti come la vagina, dal collo della vescica alla vulva dietro al pube e davanti alla vagina dalla quale è separata dal setto uretro-vaginale; ai due lati è circondata dai muscoli elevatori dell’ano e dal muscolo trasverso profondo del perineo. Il diametro è di 7-8 mm ma l’uretra femminile è molto elastica e può essere facilmente dilatabile fino a raggiungere un diametro massimo di 2-2.5 cm.

Nel suo decorso, l’uretra attraversa prima la cavità pelvica e poi il perineo. Quindi presenta due segmenti: uno pelvico superiore ed uno perineale in basso.

a) segmento pelvico: rappresenta i 4/5 dell’uretra, inizia dal collo vescicale all’altezza del terzo medio della sinfisi pubica dalla quale è separata dal plesso venoso pre-vescicale del Santorini. Termina alla fascia perineale media. 

b) segmento uretrale perineale: è lungo solo 1 cm. Inizia dalla fascia perineale media, attraversa il diaframma uro-genitale, avendo ai lati il m. trasverso profondo del perineo, in avanti  il lig. trasverso che lo separa dalla vena dorsale profonda del clitoride e posteriormente è strettamente fissata alla parete anteriore della vagina. Dopo aver attraversato il diaframma uro-genitale, attraversa il m. bulbo-cavernoso e quindi termina con il suo orificio esterno che è una fessura verticale, situata in posizione immediatamente anteriore rispetto all’apertura della vagina e circa, 2,5 cm inferiormente al glande del clitoride. 

STRUTTURA – L’uretra è formata da tre tuniche sovrapposte formate, dall’interno verso l’esterno da mucosa, sottomucosa e muscolo:

a) mucosa: formata da uno strato di epitelio di transizione in alto ed epitelio pavimentoso composto nella porzione inferiore. La lamina propria della mucosa è costituita da tessuto connettivo denso misto ad abbondanti fibre elastiche e ghiandole acinose mucipare. Nel terzo inferiore sono presenti numerosi piccoli noduli linfatici e “lacune uretrali. 

b) sottomucosa: è assai spessa, formata da tessuto connettivo fibrillare lasso con vene disposte a plesso e nastomizzate che formano il corpo cavernoso dell’uretra..

c) tunica muscolare: è formata da due strati muscolari: uno interno longitudinale composto da fibre muscolari liscie, continuazione del detrusore, che forma lo sfintere interno dell’uretra. All’estremo apicale si aggiunge uno strato di fibre muscolari circolari, sempre di provenienza dal detrusore, che rinforza lo sfintere interno dell’uretra. Per tale motivo molti AA. attribuiscono lo sfintere interno dell’uretra al complesso anatomo-fisiologico della vescica. Lo sfintere interno è il principale fattore che contribuisce, grazie al suo tono basale,  alla continenza urinaria.

In basso, a livello del m. trasverso profondo del perineo, si pone uno strato esterno, circolare, formato da fibre muscolari striate, a partenza dalla parete posteriore del pube e che si distribuiscono attorno all’uretra membranosa, che danno luogo allo sfintere esterno dell’uretra. 

Irrorazione: dai vasi vaginali nella porzione pelvica e dai vasi pudendi interni per la porzione perineale.

Linfonodi: I linfatici del segmento pelvico confluiscono nei linfonodi ipogastrici mentre i linfatici del segmento perineale sono tributari dei linfonodi inguinali superficiali.

Innervazione: dal plesso ipogastrico per il segmento pelvico e dal n. perineale superficiale, diramazione del n. pudendo, per la porzione perineale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...