Anatomia, Gravidanza

Plesso brachiale

Hits: 232

Il plesso brachiale è costituito da una rete di nervi provenienti dalle radici anteriori C5-C6-C7-C8 e T1. Contiene  fibre sensitive e motorie che interessano braccio, avambraccio mano e articolazione della spalla. Le radici C5, C6 e C7 procedono nelle docce dei processi trasversi fra i due muscoli intertrasversali.  Le due radici inferiori (C8 e T1) appaiono nel fondo della fossetta sopra-retro-pleurale. L’ottava radice cervicale, dopo essere uscita dal forame intervertebrale, incrocia il collo della prima costa. La radice  T1 invece, dopo essere uscita dal forame intervertebrale, passa sotto la prima costa, ne contorna il collo e si porta sopra di essa nel suo terzo distale e quindi fuoriesce dal torace sotto il ganglio stellato del simpatico dove incrocia l’arteria intercostale superiore.  

Spesso C5 riceve una importante anastomosi da C4 e un’altra dal plesso cervicale; similmente un’anastomosi arriva a T1 da T2. 

Le radici del plesso brachiale si fondono per formare il tronco  primario superiore (C4-C6), il tronco primario centrale (C7) ed il tronco primario inferiore (C8– T1) con importanti anastomosi fra di loro.

I tronchi primari si trovano alla base del collo in zona pre-clavicolare e  sotto-clavicolare e sotto il muscolo omo-ioideo occupando il triangolo omo-clavicolare. Quindi si dirigono verso l’apice del cavo ascellare, lateralmente all’a. ascellare. In  prossimità dell’arteria i tronchi primari si  dividono ognuno in un tronco secondario  anteriore  e in un tronco secondario posteriore situati rispettivamente davanti e dietro i vasi ascellari.

I tre tronchi secondari posteriori si riuniscono formando  il tronco unico secondario posteriore da cui originano  il nervo radiale e il  nervo ascellare a livello del m. piccolo pettorale, il n. dell’angolare, n. del romboide, n. del grande dorsale, n. del grande rotondo e n. del m. dentato o toracico lungo. Il nervo toracico lungo (o nervo di Bell) dopo la sua origine scende lungo la parete mediale della cavità ascellare e innerva le digitazioni del muscolo dentato anteriore (muscolo del cingolo scapolo-omerale). La lesione del nervo di Bell paralizza il muscolo dentato anteriore, provocando la “scapola alata” (sporgente posteriormente).  

serratus <b>anterior</b> | Live Fit and Sore

muscolo dentato

Dai tronchi secondari anteriori  invece originano  il nervo muscolo cutaneo, n. mediano, n. ulnare,  nn. cutanei mediali  dell’avambraccio, del braccio, n. succlavio e nn. del piccolo e grande pettorale.   

La suddetta descrizione del plesso brachiale è schematica e soggetta a numerose variazioni.  

References:

  1. Frank H. Netter, Atlante di anatomia umana, terza edizione, Elsevier Masson, 2007. ISBN 978-88-214-2976-7
  2. Anastasi G. e altri, “Trattato di anatomia umana” Edi Ermes 2006
  3. Testut L. et Latarjet A.: “Traitè d’anatomie humaine”. G. Doin & CIE Editeurs;1949.
  4. Testut L. et Jacob O.: “Trattato di anatomia topografica”. UTET Ed. Torino; 1967.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...