Anatomia

Ligamenti utero-sacrali

Hits: 125

legamenti uterosacrali sono fasci fibrosi, contenuti nello spessore delle pieghe retto-uterine; si inseriscono posteriormente sul periostio delle vertebre sacrali I-IVa e anteriormente terminano sull’istmo uterino dopo aver contornato il retto al quale aderiscono intimamente (1,2).

In realtà i ligamenti utero-sacrali sono la porzione posteriore dei ligamenti sacro-retto-genito-pubici che, inserendosi su pube, sacro e pavimento pelvico, collegano fra di loro  e sostengono retto, utero, vagina e vescica. I lig. uetro-sacrali sono quindi una componente fondamentale della fascia endopelvica. Le due estremità dei ligamenti sono costituiti da tessuto fibroso molto denso.

I lig. utero-sacrali anatomicamente possono dividersi in tre segmenti: prossimale, intermedio e distale. La parte porzione prossimale è formata da tessuto connettivo molto denso ed è immersa nel tessuto cellulare lasso sottoperitoneale ricco di tessuto adiposo e linfatici. La porzione intermedia è la meno densa. Il segmento distale è anch’esso formato da tessuto connettivo molto denso ma nei casi di colpocele spesso è danneggiato. 

Visione laparoscopica dei ligamenti utero-sacrali

Al loro interno, oltre alla presenza di piccoli vasi, decorrono i nervi simpatici e parasimpatici provenienti rispettivamente dal simpatico toraco-lombare (tronco simpatico) e dalle fibre  parasimpatiche che fuoriescono dai fori sacrali S2-S4, per l’innervazione uterina. I nervi sensitivi uterini decorrono anch’essi nei lig. utero-sacrali contribuendo a formare il plesso paracervicale di Lee-Frankenhauser.

I lig. utero-sacrali possono essere visualizzati mediante USG vaginale e color doppler. La sonda va inserita nel fornice posteriore angolandola in posizione sagittale media e si visualizzerà la sacca iperecogena del peritoneo di Douglas; spostando contemporaneamente il fascio di ultrasuoni verso la destra della paziente e ruotando la sonda in senso orario (solitamente non più di 45°); la linea iperecogena (peritoneo) dovrebbe iniziare ad ispessirsi ed è questo il ligamento utero-sacrale che dovrebbe essere valutato nel punto più spesso.  

Utilizzando il color doppler si evidenzierà il flusso ematico presente all’interno del ligamento e particolarmente visibile nella parte distale del ligamento ma senza effettuare pressione sulla sonda. effettuando pressione sulla sonda l’immagine flussimetrica dei vasi si attenua fino a scomparire (3).

  • I legamenti uterosacrale (USL) sono stati segnalati come la sede più comune di endometriosi profonda pelvica
  • La  sezione dei ligamenti utero-sacrali (LUNA), comprendente il plesso di Lee-Frankenhauser, è utilizzata per  alleviare il dolore pelvico cronico (CPP, Chronic Pelvic Pain).
  • La sospensione della cupola vaginale ai lig. utero-sacrali è uno degli interventi più utilizzati per la riparazione del prolasso vaginale nelle pazienti isterectomizzate o come misura profilattica al termine di una isterectomia vaginale  (tecnica di Shull)  (4-9).

References:

  1. Vu D., Haylen B.T., Tse K., Farnsworth A. Surgical Anatomy of the Uterosacral Ligament. Int. Urogynecol. J. 2010;21:1123–1128. 
  2. Buller Jason RT hompson Geoffrey W Cundiff Lianne Krueger Sullivan Miguel A Schön Ybarra Alfred EBent Uterosacral ligament: description of anatomic relationships to optimize surgical safety. Obstetrics & Gynecology. Volume 97, Issue 6, June 2001, Pages 873-879
  3. B. L. Shull,,C. Bachofen, K. W. Coates, T. J. Kuehl Proposed technique to visualize and classify uterosacral ligament deep endometriosis with and without infiltration into parametrium or torus uterinus. Ultrasound in Obstet & Gynecol 2019
  4. A transvaginal approach to repair of apical and other of pelvic organ prolapse with uterosacral ligaments. (Am J Obstet Gynecol 2000;183:1365-74.)
  5. Barber MD, Visco AG, Weidner AC, Amundsen CL, Bump RC (2000) Bilateral uterosacral ligament vaginal vault suspension with site-specific endopelvic fascia defect repair for treatment of pelvic organ prolapse. Am J Obstet Gynecol 183: 1402–1410
  6. CHANG  WC, LI TC,LIN CC THE EFFECT OF PHYSICIAN EXPERIENCE ON COSTS AND CLINICAL OUTCOMES OF LAPARASCOPIC-ASSISTED VAGNAL  HYSTERECTOMY: A MULTIVARIATE ANALYSIS. AM ASSOC GYNECOL LAPAROSC. 2003 LUG 10(3):356-9
  7. DAVIES A, HART R, MAGOS A, HADAD E,MORRIS R, HYSTERECTOMY: SURGICAL ROUTE AND COMPLICATIONS.EUR  OBSTET GYNECOL REPROD BIOL  2002  SEP 10; 104(2):148-51
  8. DONNEZ J, SQUIFFET, JADOUL  P,SMETS M,  RESULTS OF EVALUATE STUDY  OF  HYSTERECTOMY  TECHNIQUES :HIGH RATE OF COMPLICATIONS NEEDS EXPLANATION. BMI 2004 MAR.13,328(7440):643
  9. SHEPHERD JP, ALPERIN M, MEYN LA,FRANKMAN EA,ZYCZYNSKI HM,:NOW OR LATER DOES TIMING OF A MIDURETHRAL SLING IN RELATION TO TRANSVAGINAL PROLAPSE REPAIR AFFECT CONTINENCE OUTCOMES AT 1 YEARS?FEMALE PELVIC MAD RECONSTR SURG 2010 SEP16(5) 299-303.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha loading...