• Il ringiovanimento delle ovaie è una procedura che può creare nuovi follicoli nelle ovaie di donne che non sono in grado di concepire a causa della menopausa precoce, senescenza ovarica precoce (POF), età materna avanzata o scarsa riserva ovarica.Gli ovociti si formano solo durante la vita fetale e alla 20a settimana di vita intrauterina il pool follicolare è già interamente costituito. Da quel momento i follicoli cominciano un processo di inesorabile progressivo esaurimento. Alla nascita molti ovociti sono già andati incontro ad apoptosi e i follicoli primordiali sono presenti in numero variabile tra 700.000 e 1 milione. Questo numero rappresenta...
  • Il Sistema Immunitario è molto versatile ed è in grado di produrre un’enorme varietà di cellule e molecole in grado di riconoscere ed eliminare un’infinita varietà di germi patogeni. All’interno del sistema Immunitario vengono distinte due unità funzionali: congenita e acquisita. L’Immunità congenita, cioè la resistenza congenita, di base alle malattie, che agisce come una prima linea di difesa. Essa include le barriere alle infezioni, come la cute, le mucose, il sangue, la lacrimazione. Comprende anche mastociti, neutrofili, monociti-macrofagi, le cellule dendritiche e le cellule natural killer (NK) che sono in grado di inglobare, uccidere e digerire i microrganismi. Tutte le cellule dell’immunità...
  • Nella terapia della sterilità, molti fattori negativi (impervietà tubarica in primis, ostilità cervicale, quindi disovulazione e dispermia)  sono stati superati con le tecniche IVF-ET ed ICSI che permettono di by-passare i problemi tubarici e cervicale e ottenere embrioni di buona qualità nel 95% dei casi ma con tassi di gravidanza del 12-25% per ciclo di trattamento (1-3).  La bassa percentuale di gravidanza è dovuto al fallimento dell’impianto che attualmente è il principale problema su cui discutere. Nella gestione delle tecniche PMA, per aumentare l’outcome gravidico si è puntato sul miglioramento della qualità embrionale,  recettività endometriale e sincronizzazione fra transfer embrionale...
  •  La malattia infiammatoria pelvica (Pelvic Inflammatory Disease, PID) costituisce una patologia di sempre più comune riscontro. Ciò è verosimilmente in rapporto alla maggiore  incidenza  nella popolazione femminile  di  eventi  che  favoriscono  l’infezione pelvica:  le malattie a trasmissione sessuale (MST) IVG applicazione dello IUD ISC ISG. Etiologia: La malattia infiammatoria pelvica è per lo più causata da agenti infettivi sessualmente trasmessi come  Chlamydia trachomatis, Neisseria gonorrhoeae, Trichomonas vaginalis, Mycoplasma genitalis, ma anche da altri microrganismi presenti nell’area genitale femminile come streptococchi, peptococchi, gardnerella vaginalis, escherichia coli, etc.. Il mycoplasma sarebbe responsabile del  50-60%  delle salpingiti acute e sarebbe coinvolto  molto  frequentemente  nei casi di...
  • MAP test: si esegue somministrando  in 1-2 volte 100 mg di MedrossiProgesterone Acetato intramuscolo o 10 mg x 5 giorni per os allo scopo di provocare la mestruazione in caso di amenorrea secondaria. Se la mestruazione si verifica, in genere 10 gg dopo l’ultima somministrazione del farmaco, significa che vi è in circolo una sufficiente quantità di estrogeni e quindi si possono escludere insufficienza ovarica e/o ipotalamo-ipofisaria In caso di scarse perdite ematiche il risultato è da considerarsi dubbio; in caso di mancata mestruazione, occorre ripetere il test dopo 15 giorni. Il mancato sanguinamento è indice di: ridotta secrezione di estrogeni per insufficienza ipotalamo-ipofisaria o ovarica endometrite cronica Sindrome di...
  • La sindrome della banda amniotica (Amniotic Band Syndrome, ABS) detta anche “ADAM complex” (amniotic deformity, adhesions, and mutilations) si verifica quando il feto si ritrova bloccato in una briglia della membrana amniotica con limitazioni dei movimenti, compressione vascolare  e necrosi tissutale (1,2). La sindrome della banda amniotica può causare una serie di difetti fetali diversi a seconda delle parti fetale impedite nella loro funzione. Se una briglia  avvolge strettamente un arto, l’arto stesso può essere in parte o completamente amputato, Il bambino può nascere con le dita delle mani o dei piedi mutilate o malformate (3-7). Il piede torto riconosce l’ABS...
  • ABS (Amniotic Band Syndrome): presenza di briglie della membrana amniotica. Può provocare deformazioni fetali, più frequentemente a carico degli arti. Per tale motivo è anche detta “ADAM complex” (Amniotic Deformity, Adhesions, and Mutilations). ACE (Angiotensin-Converting Enzyme): enzima di conversione dell’angiotensina I in angiotensina II; è presente principalmente a livello dei capillari polmonari. AFE (Amniotic Fluid Embolism, AFE),  embolia da liquido amniotico: è una rara ma grave complicanza della gravidanza e del parto; più raramente può interessare IVG, aborto spontaneo, revisioni cavitarie post-abortum e amniocentesi. AFP (Alfa-Feto Proteina): proteina prodotta dal feto e dosabile nel liquido amniotico. Elevate concentrazioni si riscontrano in caso di malformazioni fetali a carico del...
  • L’acne è una affezione infiammatoria dei follicoli piliferi  e delle ghiandole sebacee cutanee (unità pilo-sebacea).  Si verifica quando le ghiandole sebacee nella pelle sono sovrastimolate a produrre sebo che è idrolizzato dal batteri in acidi grassi, potenti fattori flogistici che occludono i pori dei follicoli. L’acne spesso inizia durante la pubertà. Negli adolescenti, c’è un naturale aumento degli ormoni androgeni (testosterone/gonadi, androstendione/surrenali) che stimolano le ghiandole sebacee per un’iperproduzione sebacea. Le manifestazioni acneiche raggiungono l’acme tra i 13 e i 17 anni e generalmente migliorano dopo i 20 anni ma in alcuni casi l’acne perdura anche fino ai 30-40 anni (1-5). Altri fattori  comedogeni...
  • L’acido folico (o acido pteroilglutammico o vitamina M o vitamina B9 o folacina, formula molecolare C19H19N7O6) venne scoperto nel 1939 da Lucy Wills dalla quale prese il nome originario di Fattore di Wills. Meccanismo d’azione: E’ una vitamina del gruppo B che interviene nella sintesi degli acidi nucleici (DNA e RNA) e nel metabolismo di alcuni aminoacidi (sintesi delle purine, trasformazione di omocisteina in metionina, interconversione glicina/serina, etc). Agisce sul metabolismo di quasi tutte le reazioni in cui un singolo atomo di carbonio debba passare da una molecola all’altra.  La carenza di acido folico è assai diffusa, soprattutto nei paesi...
  • SHBG – acronimo di Sex Hormone Binding Globulin - sono glicoproteine plasmatiche deputate al trasporto degli ormoni sessuali nel sangue. Si legano gli ormoni sessuali ed in particolare il testosterone e l’estradiolo. Piccole quantità di T e E2 viaggiano in circolo legati all’albumina ed una parte ancor più piccola, si trova invece libera e come tale – a differenza delle altre – rappresenta la frazione biologicamente attiva,  biodisponibile. La quota ormonale legata alle SHBG rappresenta  una sorta di riserva momentaneamente inattiva mentre la frazione associata all’albumina, in virtù della debolezza del legame che l’unisce, è considerata biodisponibile (al pari di quella libera). Perciò la biodisponibilità degli ormoni sessuali...
  • Il virus Zika (ZIKV) è un RNA-virus simile al virus della febbre gialla, della dengue, dell’encefalite giapponese e dell’encefalite del Nilo occidentale. Isolato per la prima volta nel 1947 da un gorilla in Uganda, nella Foresta Zika, una riserva naturale vicino ad Entebbe. Negli ultimi anni la malattia si è diffusa in tutti i continenti, Europa inclusa (1-4). L’infezione umana da virus Zika (Zikv) è una malattia virale trasmessa dalla puntura di zanzare infette di alcune specie appartenenti al genere Aedes che comprendono Aedes aegypti (vettore originario, nota anche come zanzara della febbre gialla) e Aedes albopictus (più conosciuta come zanzara tigre e diffusa anche in Italia). Queste zanzare sono responsabili anche della trasmissione della...
  • HPL (Human Placental Lactogen): ormone glicoproteico, descritto per la prima volta nel 1963, e chiamato somatomammotropina corionica (HCS), composto da 191 aminoacidi, prodotto quasi esclusivamente dal sincizio-trofoblasto. HPL geneticamente apppartiene ad una ristretta famiglia di ormoni polipeptici omologhi, (hanno un’omologia di sequenza aminoacidica dell’85% mentre i corrispondenti RNA messaggeri mostrano omologia di sequenza nucleotidica >90%), che include   l’ormone della crescita (GH) e la prolattina. prodotti questi due ultimi, dall’adenoipofisi (1-4).  Oltre ad avere geni in comune, questi  tre ormoni hanno in comune il precursore. Il locus genico per la sintesi dell’HPL è localizzato sul braccio q (braccio lungo) del cromosoma 17 rispettivamente nella...